Comunicazione progresso virale

18/03/2008

Da Londra, città che più di altre in Europa, anche per una reale emergenza inquinamento, sta investendo in trasporto pubblico e ciclabilità, giunge questo video.

http://www.dothetest.co.uk/

Quale miglior biglietto d’auguri per l’imminente Pasqua, considerato che saremo in molti a goderci in bici il fine settimana di relax?


A tutta petizione

17/03/2008

critical-mass.jpg

Ieri a TuttoNatura si è concretizzata un’idea che balenava da qualche tempo: raccogliere intorno ad un’unica richiesta.pdf i cittadini di Legnano.

Ai tantissimi legnanesi si sono uniti i virtuosi che, dai comuni vicini, raggiungono la città in bicicletta, ed a fine giornata eravamo più di duecento quasi trecento, a chiedere di essere incentivati dell’utilizzo della bicicletta.

Come dicevano i Clash, THE FUTURE IS UNWRITTEN.

Per firmare invia un commento, l’email obbligatoria non verrà pubblicata, ma potrai essere ricontattato.


Critical critical mass

12/03/2008

portoghese.jpgbasco.jpgitaliano.jpg

Il tepore primaverile sembra essere riuscito a sciogliere i cuori legnanesi, cuori che nel frattempo si erano ghiacciati, restando esangui, deboli, prima aritmici, ora candidati all’arresto.

Sabato potrebbe essere L’ULIMA MASSA CRITICA LEGNANESE. Almeno come la intendo io, un incontro mensile.

…proprio ora che Chris Carlsson ha programmato il proprio viaggio in Italia, e sarà a Milano il 22 Maggio, poi a Roma, per la Ciemmona.


8 Marzo

8/03/2008

Policegirl - modificata (senza scritte)

Per centenario del giorno della donna, ed a Milano eravamo veramente tante-i oggi in manifestazione, mi tocca raccontare della strana pedalata di un’amica.

Legnano sabato pomeriggio, Eva raggiunge casa dei genitori in bicicletta e si accorge di essere seguita da un automobilista. All’uscita riconosce l’auto, è parcheggiata non lontano, prosegue il pedinamento. La ragazza, tra lo scocciato e lo spaventato, decide di seminarla approfittando di un sottopassaggio ciclopedonale. Ormai al sicuro, si vede affiancare da un’altra auto, ed il giovanotto al passeggero le suggerisce di rimuovere il sellino, per rendere la passeggiata più piacevole.

C’è ancora molto da pedalare.


14 e 15 Aprile

7/03/2008

elettor.jpg

Voti la persona? Ad aprile non si possono esprimere preferenze.

Il programma? I Partitoni ne hanno presentato uno unitario?

Grillo si presenta solo a Roma?

Sarà vero che, recandosi al seggio, vidimata la scheda, ci si possa rifiutare di votare “in dissenso con candidati, partiti e sistema elettorale”, evitando che la scheda bianca e nulla vada a nutrire la maggioranza?

Fiab propone un documeto di richieste per la mobilità ciclabile ed i candidati che lo sottoscrivono verranno segnalati sul sito.

Per la sincerità dovremo affidarci alla prova pinocchio.


Qualcosa si muove

4/03/2008

biciplan.jpg

Sembra che nella vicina Castellanza abbaino deciso di pensare seriamente alla risorsa rappresentata dal trasporto ciclistico.

Il secondo atto è l’incontro di giovedì prossimo, 6 Marzo, che, dalle 9e30, vuole dare i primi strumenti culturali utili alla partecipazione dei cittdini.

L’invito è estaso, dagli organizzatori, anche ai tecnici di comuni ed enti pubblici, dal sottoscritto, a tutti noi ed ai politici legnanesi.


Un’occasione persa

3/03/2008

domeniche-senzauto.jpg

Ieri bellissima giornata, clima estivo, domenica, eppure, attraversando il centro di Legnano, si vedevano pochissime biciclette, e persone a piedi giusto nelle vie chiuse al traffico. Alla messa, ad acquistare il giornale, nella bella piazza, i legnanesi vanno in auto. Si ha l’impressione che il nuovo luogo di aggregazione, l’agorà, nel Marzo 2008, si il parcheggio. “Ci troviamo al solito posto [B-67]”.

D’altronde in Regione Lombardia, la scorsa settimana, i nostri rappresentanti hanno bocciato l’ipotesi, solo balenata, di nuove domeniche senz’auto. Il provvedimento rientrava nella riflessione sull’emergenza inquinamento, ma pur da posizioni distanti la convergenza è avvenuta sul niet. Sofferto per chi, convinto che l’emergenza sia reale, se n’è accorto un po’ in ritardo, e non riteneva possibile una comunicazione e supporti alla mobilità sufficientemente efficaci. Convinto per chi non crede siano risolutive, e che invece servano provvedimenti strutturali, seri, stabili, s, s, s.

E pensare che facendo una ricerca con google si trovano soprattutto bilanci positivi delle esperienze degli anni scorsi.

Ma forse chi decide non si è ben reso conto che abbiamo nuovamente bisogno di essere educati. Educati a muovere tutto il nostro corpo per spostarci. Educati al rispetto di noi stessi, dei nostri polmoni, di quelli di nostri figli, dei nostri nemici. Al piacere di non dover mediare con una, per quanto confrtevole, scatola di metallo, per vivere la nostra libertà.