Ciemmona ’08

28/02/2008

yes.jpg

Giunge in questi giorni la conferma della Critical Mass Interplanetaria più luga della storia.

Si inizia venerdì 30 Maggio, con il consueto appuntamento mensile romano; sabato 31, dai giardini di piazza S. Giovanni partirà la massa interplanetaria; domenica 1 Giugno l’ormai consueta sgambata verso il mare; dopo la notte passata insieme, lunedì 2 si rientra a Roma.

I preparativi sono imponenti, potete immaginare, interessati soprattutto gli amici romani, segnalo però che è in corso una raccolta di idee per la realizzazione di 10 spillette: quelle già in concorso le trovate qui, ma non ho capito bene come si inviano!?

Questo il programma dei quattro giorni; vista la pervista partecipazione di ciclisti da tutto il mondo, sarà a disposizione dei partecipanti un campeggio c/o il CS EX SNIA, e le notti animate da incontri e picnic.

Prenotate, il treno, prenotate, le ferie, prenotate.

Annunci

Per una città a misura d’uomo

23/02/2008

logo_presentaz.jpg

E’ recente la presentazione di una nuova associazione che che si propone obiettivi comuni ai nostri.

A Legnano si potrebbe fare moltissimo in questa direzione, a livello infrastrutturale e contemporaneamente culturale. Certo i recenti incontri dalla massa ci fanno sentire un po’ soli, ma sono convinto siano molti i cittadini che condividono il nostro disagio.

Per un futuro decente non c’è alternativa.


Il cicl(ett)o dove lo metto

19/02/2008

Ce lo spiega Arigato.


Sabato legnanese

15/02/2008

francese-2.jpg

Il miglior sabato a Legnano!!


Legnano, città delle bicilette

11/02/2008

Mi capitava da piccolo, in vacanza, quando dicevo di essere legnanese, che mi si rispondesse “ah si Legnano sabbie d’oro!” ed in seconda battuta, “… quella delle biciclette”.

In realtà, sfumato il ricordo delle imprese di Bartali e Coppi, con la motorizzazione della nazione, ben presto le biciclette Legnano non vennero più prodotte in città, ed attualmente Bianchi Spa è licenziataria dello storico marchio, di proprietà di una famiglia milanese.

La nostra idea di città delle biciclette è ben lontana dall’attuale realtà legnanese. Serpentoni di automobili attraversano ed intasano il centro cittadino e le vie perimetrali ogni mattina, il sabato pomeriggio ed all’ora del rientro a casa. Si incontrano regolarmente auto in doppia fila di fronte ai tabaccai. Anche nella nostra zona i ciclisti sono vittime di incidenti mortali. Le piste ciclabili sono inadeguate. E la qualità dell’aria è pessima, come in tutta l’area del Sempione, ne siamo certi, pur non esistendo in città una sola centralina in grado di rilevare le famigerate polveri sottili e sottilissime….

Siamo convinti che un utilizzo diffuso della bicicletta sia la risposta moderna all’emergenza in atto, che sia il futuro, e che l’amministarazione della città debba attuare un piano serio di incentivazione ed educazione, realizzando quanto prima un programma serio di interventi. Per questo motivo stiamo raccogliendo i suggerimenti dei ciclisti legnanesi, che potrete fornire commentando questo articolo.

PS:::: A Milano, a più di un’anno dall’insediamento della nuova giunta, è stato finalmente presentato il Piano della Mobilità Ciclistica, ne trovare una sintesi sull’ultimo numero del Notiziario Ciclobby.


Sabato è grasso

6/02/2008

criticalcarnival08.jpg

E’ l’occasione dell’anno per tornare bambini, in bici, travestiti, con le stelle filanti ed i coriandoli.

Ordunque camuffiamoci e partiamo, Milano ci aspetta. Da piazza mercanti ci si immergerà nella cascata di schiuma di piazza Duomo e poi continuerà a valere tutto.

+ bici + kaos


La ciclobarona

5/02/2008

logo-ciclobarona.jpg

E’ la bella storia di tre ragazzi che dalla passione par la bicicletta, incontrandosi nelle coclofficine milanesi, hanno intrapreso l’avventura di aprire un’attività di cicloriparazione e vendita. In poco tempo, con prezzi onesti e professionalità hanno conquistato la fiducia del quartiere Barona, periferia a sud di Milano, a ben vedere sprovvisto, o quasi, di alternative.

Hanno iniziato proponendo le bici usate, anche in conto vendita, con attenzione ai pezzi rari, e qulle nuove fatte, però, come una volta, di quelle che si possono riparare, anche da se. Attualmente vi si troveno anche le mitiche Marin.

La disponibilità a dare un consiglio e mettere a disposizione gli attrezzi si scontra spesso con un gran fermento e con lo spazio, accogliente ma non grandissimo, e, tipicamente, intasato di biciclette. Comunque io ed Evi siamo quasi sempre riusciti ad approfittarne.

L’originalità del progetto risiede anche nell’attività formativa che ha accompagnato l’associazione fin dall’inizio. I nostri hanno condotto alcuni ragazzi difficili ed un gruppo di giovani adulti con disagio psichico ad un differente grado di abilità nella cicloriparazione. Proprio questi ultimi hanno fondato la coperativa sociale Pronto Bici, che offre un servizio di riparazione a domicilio. L’attività da poco avviata sfrutta le conoscenze acquisite dai ragazzi e l’esperienza di Ale C..

E’ a loro che ci siamo rivolti per progettare un corso ci ciclomeccanica destinato, nella prossima primavera, agli studenti legnanesi, le cui caratteristiche contiamo di ufficializzare al più presto….