Il mese della?

8/05/2011

[LA RISPOSTA è IN FONDO AL POST ]

Domenica 8 Maggio giornata nazionale della bicicletta

dove vuoi con chi vuoi

Domenica 15 Maggio, da mattina a sera Festa di Primavera a Mazzafame.

RiCicLO presente con la CICLOFFICINA NOMADE, Giovanni con i ricambi, e nel pomeriggio Piccola ASTA di BiCi

Secondo Raduno Biciclette Legnano a Legnano
Sabato e domenica 21 e 22 maggio 2011
Via Sant’Ambrogio / Via Buozzi / Via Banfi
Borgo Sant’Ambrogio

PROGRAMMA
Sabato mercatino-mostra scambio.. Bike Trial… Punzonatura…
ore 21,00 – Pedalata in notturna sulla pista ciclabile della Valle Olona

Domenica ore 07,00 – Partenza corteo auto per Molare AL per i partecipanti a “la Campionissima” (12, 35 e 55 Km)
ore 11,00 – Partenza pedalata ai Manieri di Legnano….
Per informazioni: info@lacicloofficina.it

Domenica 29 Maggio BICIPACE

Con partenza dei comuni dell’Alto Milanese e concentramenti strategici un fiume di bici, in perfetto stile critical mass, raggiungerà il Ticino. La nostra area naturalistica patrimonio dell’umanità è minacciata da tagli al bilancio da progetti di viabilità automobilistica e dalla terza pista di Malpensa, a beneficio di pochi affaristi a scapito della nostra qualità di vita.

CIEMMONA ‘ll  27, 28, 29 Maggio                  – Critical Mass Interplanetaria 

per chi volesse spingersi a sud, oltre bispiqual, fin nella capitale per il raduno di ciclisti del mondo e per continuare a pedalare

dal 31 Maggio il Tevere in bici



24 e 25 Aprile

21/04/2010

In attesa delle staffette partigiane legnanesi possiamo partecipare, il 24, a Niguarda alla classica BICICLETTA DI LIA, rappresentazione errante in bicicletta. La giornata prosegue presso il cortile delle associazioni ed il giorno successivo con la Manifestazione Nazionale a Milano.

Anche Ciclobby, la FIAB milanese, propone di pedalare nel ricordo della resistenza:

dal sito http://www.ciclobby.it

Domenica 25 Aprile. Resistere, pedalare, resistere nella bassa reggiana. Una pedalata nella bassa parmense-reggiana, terra di braccianti e partigiani, per raggiungere e visitare il Museo Cervi in una giornata storica di festa che attira migliaia di persone da tutta Italia. Gnocco fritto e canti partigiani. Parma, Sorbolo, Praticello, Campegine, Taneto, argine Enza, Coloreto, Parma. Pendenze: 100% pianura. Bici consigliate: Passeggio, City Bike, Corsa, Ibrida, MTB, Free Ride. Ritrovo h 08.45, Mi Centrale. Partenza in treno alle 09.20 con arrivo alle 10.56 a Parma. Rientro in treno da Parma alle 19.05 con arrivo a Mi Centrale alle 20.45. Ristoro: Pranzo al sacco. Possibilità di ristoro a pagamento ma con molta attesa. Note: Necessaria iscrizione entro le 12,00 di sabato 24/4. Proposta di: Silvia Malaguti, ab.02-930.71.26, cell.333-46.28.960

Domenica 25 Aprile. Antifascisti a Milano: da San Vittore a piazzale Loreto. Nell’ambito della manifestazione Fiab “Resistere, Pedalare, Resistere” un giro per i luoghi dove furono attivi gli antifascisti e partigiani milanesi che poi, arrestati e rinchiusi a San Vittore, da lì il 10 agosto 1944 furono portati a piazzale Loreto e fucilati. h 10.00, piazza Resistenza Partigiana (cerchia Navigli).  Proposta di: Stefania Fuso Nerini, Donata Schiannini, stefania.fusonerini@fastwebnet.it, donata@lemmari.it


Settimana Europea della Mobilità

14/09/2009

16-22 Settembre

RiCiclO apre la ciclofficina a Mazzafame…

sMs 09


A Mantova con lentezza

17/08/2009

lntcnttt

A Gonzaga (MN), Domenica 6 Settembre.

Chi ai una bicicletta, un calesse trainato da un cavallo o un veicolo bizzarro senza motore, può iscriversi gratuitamente all’incontro che fa della lentezza la sua ragione di essere.

Sul web:  www.radunolentiacontatto.it


Vecchi mestieri in bici.

21/11/2008

Arriviamo sempre un po’ in estremis ma sembra affascinante e meritevole di un giro a Milano, percorrendo l’unica pista ciclabile da via Melchiorre Gioia all’entrata della casa dell’energia.

vecchi-mestieri-in-bc


Domenica 19-a

16/10/2008

Vuoi la pace? pedala!

Il 19 ottobre 2008 milioni di persone nel mondo, aderendo all’appello dell’Onu per gli Obiettivi del Millennio, si alzeranno in piedi per chiedere ciascuno al proprio governo di rispettare gli impegni presi per combattere la povertà, in primo luogo favorendo la pace.

Su repubblica.it oggi la notizia: la Fao denuncia che i governi prendono impegni ma non li mantengono.

Il coordinamento Pace in comune (i comuni della provincia di Milano che sono impegnati per la pace http://www.paceincomune.it/) promuove 5 percorsi in bicicletta che attraversano la provincia e confluiscono a Milano in piazza Duomo.

Intorno alle 13.00 ci sarà lo STAND UP!: i partecipanti si alzeranno in piedi,  striscioni bianchi con le scritte dei partecipanti si solleveranno da terra di qualche metro con l’ausilio di grossi palloni colorati.

Partecipano diverse associazioni di cui sono capofila le ACLI.

Per i legnanesi che volessero partecipare suggeriamo il concentramento di Rho, in Piazza S.Vittore alle 9e30, in pieno centro e vicino alla stazione.

Nel pomeriggio non dimenticate di passare a Tutto Natura…


Cicloaperitivo

22/09/2008

Riecco l’aperitivo alla ciclofficina stecca. Promette d’essere, come sempre, un appuntamento imperdibile, una tacca sulla forcella. Se poi consideriamo che, probabilmente, da Ottobre, gli inquilini dovranno lasciare lo spazio, che in questi due anni hanno trasformato in un riferimento per migliaia di ciclisti, che vi hanno trovato gli attrezzi ma anche momenti di confronto e discussione sui temi caldi in città, non mancare è d’obbligo.

Eppure i ragazzi di +BC hanno voglia di parlare delle grandi emergenze del territorio, (così simili a quelle nazionali e globali). La loro lotta può attendere, perchè questo sarà il “CICLOAPERITIVO DELLA SOLIDARIETA INCAZZATA”

Mercoledì 24 settembre in ciclofficina (vicolo de Castillia, quartiere Isola, Milano) ritornano i cicloaperitivi con un’iniziativa  solidale per i dipendenti INNSE (ex Innocenti) che da giugno hanno autogestito lo stabilimento proseguendo le lavorazione in corso (e trovandone di nuove) e che il 17 settembre sono stati sgomberati dalla polizia.
Perché chiudere una fabbrica che ha ordini per i prossimi 4 anni? Semplice: le aree ex periferiche su cui sorge fanno gola alla speculazione immobiliare…
Vi aspettiamo in tanti, giustamente incazzati e disposti, almeno questa volta, a pagare tutto quello che consumerete: +bc ci mette, con la sua cassa, le materie prime e come al solito cucina e sbattimento, tutto l’incasso verrà devoluto alla fabbrica in lotta.